Psillio e Crusca Compresse

16,50


Gratis
Disponibilità:

da 2 pezzi € 15,80

da 5 pezzi € 14,90

Codice prodotto NO0463
Categoria Dimagranti
Marca Nonna Ortica
Disponibilità
Tempistica di preparazione prevista 1 giorni lavorativi

Segnala ad un amico

Altre domande ?

PSILLIO E CRUSCA - Compresse

Psillio e Crusca abbinati sono utili ad integrare la presenza di fibra in caso di carenze alimentari e diete ipocaloriche, contrastano sovrappeso e obesità provocando un anticipato senso di sazietà, espletano un'azione ammorbidente, incrementano la motilità del colon e riducono la pressione sulle pareti intestinali.

Psillio
Lo Psillio è un principio vegetale utile ad integrare la presenza di fibra in caso di carenze alimentari o di aumentati fabbisogni organici. I suoi semi, la parte utilizzata, sono lucidi, di colore bruno-rosso scuro ed in acqua si rigonfiano ricoprendosi di uno strato di mucillagine incolore.

Principi attivi
La cuticola esterna dei semi di Psillio contiene:
mucillagini 10-30% di cui una parte solubile nell'acqua fredda (46% di xilosio, 7% di ramnosio, 40% di ac. aldobionico) e l'altra nell'acqua calda (14% di arabinosio, 80% di xilosio); - acido linoleico 3%.
aucubina, albumina, fitosteroli.

Coadiuvante in caso di
Intestino pigro o bloccato: ha un effetto lassativo di tipo meccanico e osmotico legato al fatto che le mucillagini idrofile di questa pianta aumentano molto il proprio volume in presenza di liquidi, formando un gel che aumenta il volume del materiale fecale, stimolando così i movimenti dell'intestino e facilitando l'evacuazione. Viene ampiamente utilizzato in caso di costipazione cronica.
Irritazioni del colon: causate dalla dissenteria provocata da amebe e bacilli. Lo Psillio può essere utilizzato da solo o in associazione ad altri lassativi. Controllo del peso: il rigonfiamento legato all'assorbimento dell'acqua risulta utile nelle diete dimagranti perché attenua il senso della fame e controlla l'appetito se viene assunto prima dei pasti; inoltre, il gel avvolge il cibo, ne riduce l'assorbimento e la quantità di calorie assorbite diminuisce.
Glicemia alta: riduce l'assorbimento intestinale degli zuccheri, con diminuzione del picco glicemico dopo il pasto.
Colesterolo: le mucillagini contribuiscono a ridurre l'assorbimento intestinale dei grassi, con diminuzione del colesterolo totale ma senza modificazioni apprezzabili del colesterolo HDL (buono) e dei trigliceridi. Lo Psillio, inoltre, aumenta la produzione di butirrato da parte della flora intestinale e contrasta la formazione di calcoli biliari in soggetti sovrappeso.

Crusca
La crusca è una sorta di involucro fibroso che ricopre i semi del frumento. Dopo essere stata separata dalla farina, secondo un processo chiamato raffinazione, si presenta sotto forma di scagliette più o meno larghe e ben distinte.

L'integrazione di crusca accompagnata ad almeno un litro d'acqua è indicata come coadiuvante in caso di stitichezza, colon irritabile, malattia diverticolare, diabete, dislipidemie, sovrappeso e obesità.

Proprietà
Transito intestinale: la crusca espleta un'azione ammorbidente, massificante e omogeneizzante delle feci, incrementando la motilità del colon e riducendo la pressione sulle pareti intestinali. Risulta particolarmente benefica nella prevenzione della diverticolosi e del tumore al colon (la fibra facilita l'eliminazione dei residui tossici introdotti con gli alimenti). L'effetto lassativo è tanto più pronunciato quanto più la crusca è ricca di componenti insolubili.
Iperalimentazione: rigonfiandosi a livello gastrico provoca un anticipato senso di sazietà, che impedisce l'ingestione di quantità eccessive di cibo. La fibra ha un apporto calorico limitato, praticamente nullo se si considera il ridotto assorbimento intestinale dei nutrienti a cui viene associata. La crusca è pertanto utile per contrastare sovrappeso ed obesità.
Assorbimento dei nutrienti: grazie alla sua capacità di ridurre l'assorbimento di grassi e colesterolo, è particolarmente importante nell'alimentazione di chi soffre di ipercolesterolemia o di un elevato tasso di trigliceridi nel sangue. Inoltre, modulando la curva glicemica, contribuisce ad evitare eccessivi rialzi della glicemia ed è pertanto indicata nella prevenzione del diabete senile.

Controindicazioni
Nessuna riscontrata in soggetti sani. Non assumere in gravidanza, allattamento, e sotto i 12 anni di età. In caso di terapie mediche è sempre consigliato consultare il proprio medico curante

Consigli d'uso
2 compresse al mattino e 3 la sera